Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Facebook  Instagram  Twitter  LinkedIn  YouTube 
Confindustria Cuneo

CONTATTI

0171.455.440

taskforce@uicuneo.it


RESPONSABILE TASK FORCE e SALUTE E SICUREZZA

Andrea Corniolo

0171.455.490 - 3316502034

a.corniolo@uicuneo.it


SALUTE E SICUREZZA

Chiara Fedele

0171.455.443 - 3346749306

c.fedele@uicuneo.it


INTERNAZIONALE

Bianca Revello

0171.455.502 - 3666452885

b.revello@uicuneo.it


LAVORO

Stefania Bergia

0171.455.416 - 3386482644

s.bergia@uicuneo.it


CREDITO E FINANZA AGEVOLATA

Nicol˛ Cometto

0171.455.431 - 3389378231

n.cometto@uicuneo.it

Circolare - 21/05/2020

Rientri in Italia dall'Estero: modalitÓ operative in caso di isolamento fiduciario DPCM 17 MAGGIO

Con il DPCM 17 Maggio e  la Circolare del Ministero degli Interni 19 Maggio è stata modificata la normativa precedente in tema di spostamenti da e per l'estero con validità  dal 18 maggio al 14 giugno.

 

CHI E' OBBLIGATO E QUANDO OCCORRE FARE DARE AVVIO ALL'ISOLAMENTO FIDUCIARIO? 
vedere: Contenimento COVID-19: la disciplina degli spostamenti consentiti per esigenze lavorative

Aggiornamento FAQ Internazionale : Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia - DPCM 17 maggio

le persone che entrano in Italia e rientrano tra quelle obbligate ad avviare la procedura dovranno presentare una dichiarazione nella quale attestino di rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, oppure per motivi di salute. È, inoltre, obbligatorio comunicare al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale il proprio ingresso in Italia per avviare la sorveglianza sanitaria.

 

COSA FARE PER RIENTRARE:   DICHIARAZIONE + COMUNICAZIONE UFFICIO PREVENZIONE 

COSA FARE al Telefono  con il dipartimento prevenzione : 

  • Indicare i dati personali - inclusa tessera sanitaria
  • Indicare il nominativo del proprio Medico Curante : sarà lui a rilasciare il certificato medico per l'attivazione della malattia per il periodo di durata dell'isolamento in sorveglianza sanitaria, su indicazione da parte del servizio igiene e prevenzione (SISP)
  • Indicare i dati dell'azienda per la quale si lavora 
  • Indicare i luoghi in cui si ha soggiornato all'estero ed il periodo di permanenza. 

 

DIPARTIMENTO PREVENZIONE (SISP) CUNEO:

I numeri risulterebbero operativi solo al mattino ma le autorità sanitarie preposte data l'emergenza hanno dato disponibilità oltre l'orario: se si attiva la segreteria rimanere comunque all'apparato in attesa di risposta. 

Sono inoltre allegati alla presente circolare  i numeri di tutti i SISP regione Piemonte.

 

COSA FARE IN AZIENDA:

  • Comunicare al personale in rientro dall'estero dell'attivazione del decreto con il relativo obbligo di comunicazione da parte del soggetto in rientro.
  • Organizzare internamente il lavoro valutando il dipendente in rientro in malattia per 14 giorni ( a seguito dell'invio del certificato medico) 

 

È prescritto, inoltre, che per chi va in autoisolamento e accusa sintomi COVID-19 sussiste l’obbligo di segnalare tale situazione con tempestività all’autorità sanitaria tramite i numeri telefonici dedicati  ( 1500  oppure  800 19 2020)

 

PROCEDURA  ART5 DPCM 17 MAGGIO  applicazione residuale 

L’autoisolamento non è prescritto a chi transita o sosta in Italia per comprovate esigenze lavorative, ed è comunque obbligato a uscire dal Paese entro 72 ore dall’ingresso (salvo motivata proroga per specifiche esigenze lavorative di ulteriori 48 ore). Tuttavia, per queste persone, è obbligatorio comunicare al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale il proprio ingresso in Italia nelle modalità sopradescritte indicando il termine delle 72h. Qualora non si esca dal territorio nei termini verrà avviata la sorveglianza sanitaria. Inoltre occorre inviare una dichiarazione con la quale si comunica di essere in Italia per la comprovata esigenza lavorativa, e ci si impegna a segnalare, in caso di insorgenza di sintomi COVID-19, tale situazione al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale e a sottoporsi ad isolamento ( sisp@aslcn1.it

 

 

OBBLIGATORIETA' della comunicazione:  la mancata comunicazione, fatto salvo costituisca reato più grave, viene sanzionata ex art 650 cp e quindi arresto fino a tre mesi o ammenda di 206 euro.

 

 

 

 

CONFINDUSTRIA CUNEO - Corso Dante, 51 Cuneo - C.F. 80002570044
TEL 0171 455455 - FAX 0171 697544 - EMAIL uic@uicuneo.it - PEC direzione@pec.uicuneo.it

Informativa Privacy